Cupertinum doc 2019 calling

Territorio, vino, agricoltura, cultura, turismo e bellezza nell’edizione 2019 dell’elegante giornale epist/enologico

L’edizione 2019 di Cupertinum doc. Il cuore del Negroamaro anche quest’anno – bella da vedere e interessante nei contenuti – connette cultura e territorio ed è caratterizzata dalle interviste a: Luca Bianchini, scrittore e sceneggiatore;  Rosario Tornesello, giornalista; Giuseppe Pizzolante Leuzzi, winemaker; Pino Cordella, stilista; Alberto Matano, giornalista; Paolo Panerai, editore e imprenditore; e a Stefano Nuzzo e Cosimo Russo, superchef. Una carrellata di riflessioni su: informazione, cultura, il futuro del Salento, territorio, vino, creatività.

Cupertinum Doc

La copertina – di grande impatto iconico – è un omaggio agli artisti Peter Fischli & David Weiss, ed è ispirata alla serie di installazioni Equilibri. Invece, le sorprendenti fotografie di Raffaele Puce mettono in evidenza il rapporto tra cultura e coltura.

Nell’editoriale, Francesco Trono, presidente della Cupertinum Cantina di Copertino, scrive: “C’è una famosa metafora di Platone che indica la strada: il solco sarà dritto se i due cavalli che trainano l’aratro marciano alla stessa velocità. Parafrasando, l’uno rappresenta produttività ed efficienza, l’altro il bene comune e la cultura. La cooperazione si muove dentro questi due binari. Noi cerchiamo di mantenere dritto il solco. Quindi il messaggio che lanciamo è chiaro e univoco: un territorio vocato dove agricoltura, turismo e bellezza dei luoghi facciano parte della stessa visione e, per quanto riguarda il nostro impegno, si ritrovino in un prodotto riconosciuto dagli esperti e amato dai consumatori”.

Cupertinum doc – in versione cartacea o digitale – si può richiedere a cupertinum@libero.it o si può trovare presso il punto vendita della Cantina e nella librerie di Lecce.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin