Nuovi Premi e Riconoscimenti + Guide 2016

Cupertinum, una Cantina di alta qualità!

 I nuovi premi e i riconoscimenti ai Vini della storica Cantina di Copertino sulle Guide 2016

       Il grande successo riscontrato dalla realizzazione del Vigneto sul Castello di Copertino, un sogno che tiene assieme storia e futuro, agricoltura, cultura, turismo, ha incoronato il 2015, anno dell’80° anniversario di fondazione della Cupertinum. E una pioggia di Stelle è arrivata infine dalle Guide 2016 che hanno assegnato ai vini della storica Cantina di Copertino questi premi e riconoscimenti:

* Top Hundred (i migliori 100 vini emergenti) del Golosario al Primitivo Salento Igt;

* Golden Star del Touring club al Copertino Doc Riserva (di beva succosa, rilassata, coinvolgente; encomiabile anche per il prezzo, come tutti i vini di questa cooperativa);

* Dolce Puglia dell’Associazione Italiana Sommelier al Glykòs Passito Salento Igt (“stupendi effluvi olfattivi… gusto ricchissimo, elegante e persistente, intarsiato da tannini serici”);

* senza dimenticare la Stella assegnata da I Vini d’Italia L’Espresso a tutta la produzione (“cooperativa tra le più encomiabili, di alto livello qualitativo; rappresentativa del territorio; con uno stile definito, riconoscibile e stabile. I Copertino Doc, e le riserve in particolare, rappresentano paradigmaticamente il vitigno negroamaro e fanno di questa Cantina un indirizzo irrinunciabile”);

* l’inserimento in Vignaioli e Vini d’Italia del Corriere della Sera (con encomio a Negroamaro, Copertino Doc e Squarciafico Rosato);

“Sono risultati che ci riempiono di orgoglio e il riconoscimento al lavoro dei soci conferitori e al progetto qualitativo che ci contraddistingue”, dichiara Francesco Trono, presidente della nobile cooperativa.

 

       E poi ancora: I Vini di Veronelli assegna le 2 Stelle a: Copertino Doc, Settantacinque, Riserva, Glykòs, Spinello dei Falconi, Negroamaro, Primitivo!

       Slow Wine, di SlowFood, pone l’accento sull’importanza fondante della Cupertinum per l’enologia salentina di qualità e sulle attuali innovazioni, segnalando con lode: il Settantacinque, lo Spinello dei Falconi Rosato, i Copertino Doc, il Negroamaro e il Primitivo.

       Vitae, dell’Associazione Italiana Sommelier, ci dedica una scheda molto positiva e premia con Tre Viti: Glykòs, Spinello dei Falconi e Copertino Doc Riserva; ed evidenzia il vantaggioso rapporto qualità/prezzo di tutta la gamma e la vitalità del nostro progetto.

       All’Annuario dei Migliori Vini d’italia di Luca Maroni, coerente con la sua teoria del “vino-frutto”, piacciono i “veramente ottimi” Salento Igt: Primitivo, Squarciafico Rosato, Spinello dei Falconi e il Copertino Doc Riserva; ed esalta il Glykòs Passito con una pirotecnica descrizione organolettica!

       Bibenda, della Fondazione Italiana Sommelier, loda l’impegno complessivo della Cantina e il progetto del Vigneto sul Castello, esaltando il Glykòs (4 Grappoli) e Copertino Doc Riserva, Negroamaro, Primitivo e Spinello (3 Grappoli).

Articoli Correlati

“TOPWINE” E “MONETA” DA SLOWWINE 2023 PER I NOSTRI VINI

“TOPWINE” E “MONETA” DA SLOWWINE 2023 PER I NOSTRI VINI

Comunicato da SlowFood: la guida SLOWWINE 2023 ha assegnato il “TOPWINE/Vino quotidiano” al Negroamaro Salento Igt e la “MONETA” a tutti i vini della Cupertinum per il vantaggioso rapporto qualità-prezzo. I vini della Cupertinum sono una conferma per la guida...

Cupertinum doc 2022: green economy, arte, cinema & grandi vini

Cupertinum doc 2022: green economy, arte, cinema & grandi vini

Bella da vedere e piena di articoli interessanti da leggere, la nuova edizione della rivista promossa dalla Cantina Cupertinum Cupertinum doc 2022 giunge alla decima edizione ed esce come sempre sotto il segno dei collegamenti tra territorio, cultura, difesa...