Cinque premi per i vini della Cupertinum

 

  1. Al Wine Expo Poland 2019 due Medaglie d’Oro e una d’Argento. La Giuria Internazionale del Wine Expo Poland Awards ha premiato con la Medaglia d’oro il NEGROAMARO Salento Igt e il PRIMITIVO Salento Igt e con la Medaglia d’Argento il COPERTINO Riserva Doc.Wine Expo Poland – che si è svolto a Varsavia in ottobre è – con 2500 vini, oltre 100 espositori, seminari, degustazioni, masterclass – la maggior fiera di settore non solo della Polonia ma anche di buona parte dei Paesi dell’Est Europa. La Giuria – composta da esperti, giornalisti e sommelier ha premiato i tre vini della Cupertinum sostenendo che “sono espressione del territorio pugliese vocato per il negroamaro e il primitivo, e si distinguono per eleganza e armonia”.

 

  1. Il GLYKÓS premiato dai Sommelier AIS. “Gentilissimi Produttori della Cupertinum, con immenso piacere vi comunico che il vostro vino GLYKÓS 2017 Passito Salento Igt ha ottenuto il massimo riconoscimento delle QUATTRO VITI della Guida ai Vini d’Italia VITAE 2020, dell’Associazione Italiana Sommelier”. Così Antonello Maietta, presidente dell’AIS, ha annunciato il prestigioso premio ottenuto dalla storica Cantina di Copertino. È d’obbligo ricordare che negli ultimi anni il Glykós ha ricevuto per ben tre volte anche il Premio DolcePuglia dell’AIS.

 

  1. Il GLYKÓS premiato dalla guida L’Espresso con 4 Bottiglie e viene inserito tra i 30 MIGLIORI PASSITI d’Italia. La guida mette in evidenza tutte le etichette: “anche quest’anno un repertorio di vini di rarissima centratura” e la Cupertinum viene così definita: “un’azienda che ha restituito lustro alla vitivinicoltura cooperativa pugliese”.

 

  1. Decanter premia il Riserva Copertino Doc: Medaglia d’Argento e 90 punti! Già nel 2018 la Cupertinum aveva ricevuto dal Concorso Internazionale di Decanter una Medaglia di Bronzo e due Attestati, con i Salento Igt: Negroamaro, Spinello dei Falconi Rosato e Primitivo. Quest’anno la Cupertinum si migliora ancora e arriva questo nuovo importante riconoscimento. I Decanter World Wine Awards è il maggior premio enologico internazionale. I vini della Cupertinum, soprattutto i rossi a base di negroamaro e primitivo, sono apprezzati dai critici inglesi da oltre mezzo secolo, Hugh Johnson grande vecchio della critica enoica, che più di ogni altro ha contribuito alla letteratura del vino, ora collaboratore di Decanter, già negli anni ’80, con il Concorso del Sunday Times, premiò due vini della Cantina di Copertino: il Rosato e il Copertino Doc. E sempre su Decanter, Simon Woolf così si è espresso: “la Cupertinum dà un esempio brillante con il suo Copertino Riserva, veramente delizioso”.

 

  1. L’edizione 2020 della guida SlowWine di SlowFood premia lo Spinello dei Falconi, rosato della Cupertinum assegnandogli il premio “Vino Quotidiano”. I Vini premiati con questa qualificazione sono i “Vini Eccellenti sotto il profilo organolettico con un vantaggioso rapporto qualità-prezzo”. La guida di SlowFood sottolinea l’importanza storica della Cupertinum e il livello qualitativo delle sue etichette.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin