Cupertinum doc 2022: green economy, arte, cinema & grandi vini

Bella da vedere e piena di articoli interessanti da leggere, la nuova edizione della rivista promossa dalla Cantina Cupertinum

Cupertinum doc 2022 giunge alla decima edizione ed esce come sempre sotto il segno dei collegamenti tra territorio, cultura, difesa dell’ambiente e valorizzazione delle ricchezze del Salento. Tra i contenuti principali: le interviste all’attrice Celeste Casciaro; alla scrittrice Catena Fiorello; al musicista Nabil Salameh; a Antonello Durante sui temi della Green economy; a Andrea Chinellato, manager di Sorgenia; a Ioannis Tsamichas, presidente della Camera di Commercio Italo-Ellenica di Atene. Da segnalare anche l’elegante e originale copertina con una straordinaria calligrafia di Marta Lagna. Le calligrafie dell’artista salentina fanno da continuità visiva anche all’interno del giornale, alternandosi alle belle foto di Raffaele Puce.

 Francesco Trono, presidente della Cantina, nell’editoriale/intervista che introduce il giornale, ci ricorda punto per punto i criteri della Cupertinum: la qualità dei vini,  la scelta della sostenibilità energetica ed ecologica, il Vigneto sul Castello, il rapporto di scambio con le scuole del territorio con le giornate dell’agri/cultura, le sinergie con il progetto “Opera Seme” della Caritas diocesana e con gli enti del territorio, la sensibilità verso l’apicoltura e l’olivicoltura, l’attenzione alle relazioni con la cultura e il turismo.

 Ricordiamo che nel corso degli anni, su Cupertinum doc, sono stati intervistati, tra gli altri: Beatrice Rana, Antonio Prete, Giuliano Sangiorgi, Fabio Novembre, Andrea Mariano, SquatParty, Luca Bianchini, Floriana Bertelli, Alberto Matano, Rosario Tornesello, Massimo Donà, Salvatore Cordella, Peppe Vessicchio, Ivan Raganato, Walter Nestola, Luciano Ghelfi, Wogiagia, Angelo Costacurta, Francesco G. Raganato, Vittorio Prato, Taketo Gohara, Don Pasta Selecter, Francesca Alfano Miglietti, Raffaele Nigro, Gianni Ippoliti… e gli chef Antonio Cannavacciuolo, Donato Episcopo, Alessandra Civilla, Stefano Nuzzo, Cosimo Russo, Simone Rugiati.   

 Cupertinum doc. Il cuore del negroamaro si può trovare al punto vendita della Cantina, nelle migliori librerie di Lecce, nelle edicole di Copertino o richiedendolo a cupertinum@libero.it

Cupertinum Antica Cantina del Salento 1935

Articoli Correlati

“TOPWINE” E “MONETA” DA SLOWWINE 2023 PER I NOSTRI VINI

“TOPWINE” E “MONETA” DA SLOWWINE 2023 PER I NOSTRI VINI

Comunicato da SlowFood: la guida SLOWWINE 2023 ha assegnato il “TOPWINE/Vino quotidiano” al Negroamaro Salento Igt e la “MONETA” a tutti i vini della Cupertinum per il vantaggioso rapporto qualità-prezzo. I vini della Cupertinum sono una conferma per la guida...

È nato Ex Vite, vino salentino per la Santa Messa

È nato Ex Vite, vino salentino per la Santa Messa

Ex Vite (in latino significa: dalla vite) è il primo e unico vino per la Santa Messa prodotto in Puglia, nasce dalla collaborazione tra Opera Seme, progetto di economia civile della Caritas diocesana di Nardò-Gallipoli, e la Cupertinum, storica Cantina di Copertino....